Ultima modifica: 4 Agosto 2019

L’albero della legalità

Nell’ambito del percorso disciplinare di Educazione alla Cittadinanza e Costituzione, la classe 1D del plesso Mameli ha aderito al  concorso per il XXVII Anniversario delle stragi  di Capaci e via D’Amelio ( Anno scolastico 2018/2019 ), centrato sulla legalità che, nel ricordo di G. Falcone e Borsellino, veicola i valori di senso civico, responsabilità, partecipazione attiva e rispetto dell’altro.Le docenti, certe che la scuola debba essere sede formativa istituzionale privilegiata per agire sull’esperienza quotidiana degli alunni preparandoli alla partecipazione alla vita democratica, si pongono come mediatrici per trasmettere la cultura della legalità e per aiutare ogni singolo alunno a sviluppare un’ottica bipolare IO-NOI e permettere loro di diventare i difensori della “legge dei buoni”.La partecipazione al concorso indetto dalla Fondazione Falcone di Palermo è nata dall’esigenza di “nutrire” i valori sani dei bambini con esempi tangibili di coraggio.L ‘idea progettuale, concretizzata in un elaborato grafico, nasce dopo la visione del video “PER QUESTO MI CHIAMO GIOVANNI”, seguito da una conversazione libera sugli eventi raccontati nel cartone.Gli alunni della 1D hanno lavorato con interesse, mostrando una motivazione intrinseca al tema.Successivamente un gruppo di alunni ha espresso il desiderio di realizzare in un cartellone l’Albero di Falcone, le cui foglie contengono i piccoli pensieri dei bambini sulla legalità.L’albero diventa, così, simbolo del bene, del coraggio di lottare contro la “legge dei prepotenti”, già a partire dai piccoli gesti quotidiani.La presenza fisica dell’albero dovrebbe servire da cassa di risonanza per tutte le classi dell’istituto affinché possano sensibilizzarsi a lavorare sulla “legge dei buoni”. 

https://iccalamandrei.edu.it/wp-content/uploads/2019/05/legalit-1024×724.jpg




EnglishFrenchItalianSpanish