La Scuola

Istituto Comprensivo Calamandrei
Firenze

Trasformare i sudditi in cittadini è miracolo che solo la scuola può compiere (Piero Calamandrei)

La storia della scuola

Nel corso degli anni nelle nostre scuole dell’infanzia la valutazione ha sempre assunto un ruolo di accompagnamento continuo e costante dell’azione didattica, in stretta connessione con i momenti di osservazione e verifica. In questa fase evolutiva così delicata e densa di conquiste significative emergono, con tempi e modalità differenti,alcuni dei nuclei fondanti della struttura di personalità di ognuno, che nel tempo si andranno affinando, arricchendo e consolidando. Ciò che le nostre scuole dell’infanzia valutano, infatti, non sono le capacità ed abilità misurate in senso stretto, ma più di ogni altra cosa il percorso di crescita di ogni bambino, da cui possano affiorare i tratti individuali, le modalità di approccio ed interazione, lasciando emergere di volta in volta risorse e potenzialità, come pure bisogni e talvolta difficoltà. La scuola dell’infanzia, in altre parole, rimanda alle famiglie(ed alla scuola primaria che seguirà), una rappresentazione del bambino in un dato momento della sua evoluzione, come in un’istantanea che fotografa quella particolare fase di sviluppo, intravedendo opportunità e delineandone i tratti unici e significativi. In linea con le nuove Indicazioni Nazionali quindi la valutazione assume per le nostre scuole dell’infanzia una preminente funzione formativa, di accompagnamento dei processi di apprendimento e di stimolo al miglioramento continuo.

Le carte della scuola

Vedi i documenti più importanti della scuola

La scuola in numeri

La scuola in numeri

826

Numero alunni

34

Numero classi

24

Media alunni / classe